Assistenza sanitaria 28 marzo 2020

Nuovo coronavirus del 2019

Cosa devo sapere sul nuovo coronavirus Covid-19

In questo corso, imparerai molte cose su questo virus e la malattia che gli scienziati chiamano COVID19.
Cos’è, da dove viene, cosa può significare per te?

41 Schede

Impariamo con Susan, che vive in una grande città. Susan è nervosa a proposito di questo nuovo coronavirus. Vuole sapere cosa aspettarsi e quali sono le possibilità che lei e la sua famiglia possano ammalarsi o morire.

Il coronavirus è un virus che può propagarsi tra le persone. Gli scienziati pensano che il virus si propaghi attraverso goccioline di sputo o tosse che contengono particelle di virus, proprio come succede per l’influenza.

Susan ha un basso rischio di contrarre questo virus perché non ci sono stati casi nella sua città e non ha viaggiato.

Il suo compagno, Bill, ha una probabilità leggermente più alta di contrarre un’infezione da coronavirus. È pendolare e lavora come infermiere. Ieri ha trattato un paziente che aveva la febbre e la tosse.

Ma la clinica di Bill prende molte precauzioni. Quando le persone arrivano con la tosse, viene data loro una mascherina da indossare e aspettano in una sala d’attesa separata, per proteggere gli altri.

Quando Bill torna a casa dalla clinica, si toglie le scarpe e gli indumenti esterni nel garage, quindi fa la doccia. Lo fa per limitare l'ingresso di particelle di virus in casa.

Anche Jackie, la figlia di Susan, ha un rischio leggermente più alto di infezione. È stata a trovare un’amica in una città dove alcune persone sono state diagnosticate con il coronavirus. La sua amica adesso è malata.

Anche se non ci sono stati casi confermati di COVID19 nella città di Susan, potrebbe facilmente propagarsi lì perché le persone viaggiano. Quindi la famiglia prende alcune precauzioni per prepararsi.

Susan e Bill comprano detergente e sapone per proteggere le loro mani e la loro casa dal coronavirus. Si fanno prescrivere di nuovo le medicine per la mamma anziana di Susan così lei può stare a casa al sicuro.

Susan si prepara a possibili cambiamenti nella routine giornaliera della sua famiglia. Si informa con il suo capo riguardo allo smart working. Fa un piano per i suoi figli in caso le loro scuole chiudano.

Bill mostra ai figli come lavarsi le mani correttamente. Lavati le mani dopo aver usato il bagno, dopo essere stato in spazi pubblici, dopo esserti soffiato il naso o aver tossito, e prima di mangiare o di toccarti la faccia.

Non ci sono acqua e sapone vicino a te?

Usa un gel antibatterico con almeno il 60% di alcool. I gel antibatterici senza un’alta percentuale di alcool non sono altrettanto efficienti.

Ricapitolando
  • Il tuo rischio di contrarre il nuovo coronavirus dipende da quanto sei stato vicino a qualcuno che l’ha già contratto.
  • Mantieni basso il rischio stando lontano dai focolai dove ci sono stati casi di coronavirus.
  • Abituati a lavarti le mani spesso.
  • Evita di toccarti la faccia.

I medici hanno scoperto il "nuovo coronavirus" a Dicembre 2019 quando molte persone si sono ammalate con una malattia simile all’influenza a Wuhan, in Cina. Il virus è nuovo perchè gli scienziati non l’hanno mai visto prima.

Nuovi virus vengono scoperti continuamente. Un virus è un tipo di parassita microscopico che necessita degli esseri viventi per sopravvivere. I virus si replicano nelle cellule degli esseri viventi.

I coronavirus sono virus che possiedono “corone” di proteine sulla loro superficie. Ci sono molti coronavirus. Molti si trovano all’interno di animali come pipistrelli e uccelli.

Dove gli animali e gli umani incrociano le loro strade, un virus animale può a volte infettare una persona. A volte, una persona può passare quel virus a un’altra. COVID19 è apparso proprio così.

Così come ci sono diversi tipi di influenza, esistono diversi tipi di coronavirus. Alcuni causano malattie poco pericolose mentre altri provocano malattie più gravi, come il (corona)virus della SARS.

Il nuovo coronavirus del 2019 è in un certo senso simile al virus della SARS, e così gli scienziati gli hanno dato il nome di SARS coronavirus 2, o in breve "SARS-CoV-2"

Ricapitolando
  • Il nuovo coronavirus è un virus. Ha bisogno degli esseri viventi per riprodursi.
  • È imparentato con altri coronavirus, come quello della SARS, e tipicamente provoca una malattia meno grave della SARS ma è più contagioso.
  • Probabilmente si è originato passando da un animale a una persona.

Susan scopre dalle notizie locali che alcune persone nella sua città sono risultate positive al coronavirus. Gli esperti parlano di "trasmissione di comunità".

Trasmissione di comunità significa che alcune persone in una certa zona si sono ammalate con il virus, ma alcune di loro non sanno di essere infette. Questo significa che il virus si sta diffondendo tra le persone.

Se il coronavirus si sta diffondendo nella tua zona, limita le tue visite in posti pubblici e folle/assembramenti di persone. Evita di stringere la mano o di stare troppo vicino a persone malate. Questo si chiama "distanziamento sociale".

E le mascherine? Alcune tipologie di mascherina, se indossate correttamente, possono proteggere medici e infermieri nella tua comunità. Possono anche limitare i colpi di tosse e gli starnuti delle persone contagiate.

Ma se sei in salute, non hai bisogno di una maschera. Non impediscono l'ingresso di particelle virali. Potresti avere COVID-19 senza sintomi, quindi indossare una maschera per coprire la tosse può proteggere gli altri. Lavarsi le mani prima di indossare o regolare una maschera.

Ammalarsi di coronavirus è più pericoloso per le persone con malattie al cuore, polmoni o reni. Persone con queste patologie, e quelle sopra i 65 anni di età, dovrebbero restare a casa e lontane dai malati.

Che cosa fare se ti ammali, anche se hai preso tutte le precauzioni? A meno che tu non soffra di una malattia cronica, probabilmente svilupperai una malattia lieve.

Continua per saperne di più.

Jackie, la figlia di Susan, ha iniziato a sentirsi poco bene e ha una leggera febbre. I sintomi del coronavirus sono febbre, tosse, dolori muscolari, difficoltà nel respirare, e in alcuni casi mal di testa, mal di gola o diarrea.

Jackie decide di auto-isolarsi. Resta a casa da scuola. Questo comportamento protegge gli altri in caso Jackie abbia il virus. Quando sua nonna viene a casa, Jackie rimane nella sua stanza.

Quando Jackie inizia a tossire, si copre la bocca con un fazzoletto o tossisce nella piega del gomito. Le persone malate dovrebbero mettere la mascherina se devono uscire di casa.

La tosse e la febbre suggeriscono che Jackie potrebbe avere il coronavirus. Susan chiama il medico di famiglia.

Dato che i sintomi di Jackie non sono gravi, il medico le dice di restare a casa. Può prendere una medicina per la tosse. Guanti e mascherina opportunamente usati possono proteggere Susan.

Sintomi gravi - difficoltà a respirare, dolori al petto, tremori e intensa sudorazione - potrebbero indicare una polmonite. Chiunque abbia questi sintomi deve chiamare o recarsi al pronto soccorso.

La famiglia pulisce a fondo la casa. I prodotti per la pulizia che dichiarano di uccidere il virus influenzale dovrebbero essere efficaci anche contro il coronavirus.

Il figlio di Susan ha paura che qualcuno porti via sua sorella e la metta in "quarantena". In realtà, restando a casa per 2 settimane, Jackie sta già proteggendo le altre persone mentre è ammalata.

Siccome Jackie è ammalata, Susan fa restare a casa da scuola anche suo figlio. Non vuole che suo figlio faccia ammalare altre famiglie.

Se ti ammali, è molto improbabile che morirai. I bambini si ammalano molto meno delle persone anziane. Le persone con più di 80 anni sono quelle più a rischio di malattia potenzialmente mortale.

Se hai i sintomi del coronavirus, resta a casa, mantieni le distanze dagli altri e indossa una mascherina. Se inizi ad avere difficoltà a respirare, sudori freddi, dolori al petto o sonnolenza, contatta il pronto soccorso.

Settimane dopo, Susan viene a sapere dai funzionari del governo che le persone nella sua città dovrebbero rimanere a casa a meno che non svolgano un lavoro "essenziale" o che debbano occuparsene.

Bill va a lavorare per curare i pazienti, ma il resto della famiglia resta a casa. Susan controlla un servizio di consegna di generi alimentari. I loro figli usano la chat video per parlare con i loro amici e la nonna. Bill dice che i loro amici potrebbero ammalarsi senza saperlo.

Non esistono vaccini o cure per il coronavirus. Gli scienziati stanno lavorando su potenziali vaccini e farmaci ma questo potrebbe richiedere mesi o anni.

Sommario

Essere informati è il primo passo per proteggerti.

Proteggi te stesso e gli altri praticando una buona igiene personale e tenendoti lontano dagli altri quando sei ammalato.

Quando si verificano epidemie, tieniti aggiornato con le notizie delle autorità sanitarie della tua zona.
Commenti opzionali

Cosa ne pensi di questo corso?

Revisionato da
Tara C. Smith, PhD.

La Dr. Smith è una Professoressa di Epidemiologia presso Kent State University in Ohio (USA). Svolge ricerche nel campo delle infezioni zoonotiche trasmesse tra animali e umani.

Revisionato da
Ian Mackay, PhD.

Il Dr. Mackay lavora nel campo della virologia per la salute pubblica. Individua e analizza virus che rappresentano una minaccia per le persone.

Revisionato da
Harrison Kalodimos, MD.

Il Dr. Kalodimos è un medico di famiglia che offre cure di base a Seattle, Washington (USA).


Lingua
Condividere
Fonti
Per saperne di più
La missione di Lifeology è fare apprendere la scienza in modo divertente, visivo e ultra-accessibile attraverso mini corsi illustrati revisionati da scienziati.

Lifeology è una piattaforma, un servizio e una comunità per la comunicazione della scienza e della salute. Guadagna distintivi e premi peraver partecipato ai corsi e per esserti impegnato nelle riflessioni e nei quiz post-corso.